Sarnelli e D’Angiò alla Mostra d’Oltremare con i senzatetto per il pranzo della Vigilia di Natale

Monica Sarnelli e Lino D’Angiò sono i volti noti che domenica 24 dicembre saranno presenti al Pranzo della Vigilia di Natale che, quest’anno, accoglierà oltre mille senza tetto alla Mostra d’Oltremare di Napoli. I due artisti allieteranno il pranzo con le loro musiche e il loro intrattenimento. Ma la solidarietà, a poche ore dall’evento, sta contagiando tutta la città. Tre autobus e un treno speciale accompagneranno gli ospiti alla Mostra d’Oltremare per il Pranzo della vigilia di Natale.
La presidente e il consigliere delegato della Mostra, Donatella Chiodo e Giuseppe Oliviero, hanno contattato i vertici della aziende di trasporto pubblico napoletano ottenendo un’adesione immediata ed entusiasta all’iniziativa.
L’Anm ha garantito un servizio gratuito di accompagnamento con tre autobus da ottanta posti l’uno. Il primo partirà dall’area antistante il Museo Nazionale intorno alle 11.45 e sarà attrezzato per il trasporto di un viaggiatore in carrozzina. Stesso orario di partenza per gli altri due autobus partiranno da piazza Trieste e Trento e da via Marina (altezza piazza Mercato). I bus avranno i loghi identificativi dell’evento affissi sul parabrezza.Tutti i bus raggiungeranno l’ingresso Mostra di piazzale Tecchio. Il rientro è previsto per le ore 15.00. Adesione piena anche da EAV che ha varato il treno della solidarietà per il pranzo di Natale per consentire a chi desidera partecipare al pranzo solidale organizzato dalla Mostra d’Oltremare di viaggiare gratuitamente. Il treno previsto per la Mostra partirà alle ore 12 dalla stazione di Montesanto. Ma l’Eav ha allargato la sua offerta alla giornata di solidarietà: tutti i meno abbienti potranno viaggiare gratuitamente nella fascia oraria dalle 11 alle 17 mostrando un adesivo invito distribuito dalle associazioni che aderiscono all’iniziativa e concordato con la Mostra d’Oltremare. Intanto nei Padiglioni della Mostra fervono i preparativi per il pranzo con una gara di solidarietà che è scattata da tante aziende napoletane. Il Comune di Napoli fornirà 1200 sedie e 200 tavoli, mentre il menù sarà interamente fornito dalle ditte che aderiscono. Il gruppo Sole 365 ha provveduto alla fornitura degli ingredienti del secondo e della tradizionale insalata di rinforzo con 250 chili di baccalà, 15 chili di alici salate, 30 chili di olive verdi, 30 chili di sottaceti, 300 litri d’olio, 15 chili di grana grattugiato e 60 chili di silano affumicato che insieme a 30 chili di salame e 25 di salsiccia, saranno utilizzate per la pasta alla siciliana. Sole 365 consegnerà anche panettoni e pandori. Confagricoltura ha regalato e consegnato, attraverso le proprie Aziende associate: 250 chili di melanzane, 250 di cavoli, 50 chili di pomodoro; 10 chili di aglio e 20 di cipolle, 10 chili di carote, 100 fasci tra basilico e prezzemolo e 35 chili di papaccelle, tra dolci e piccanti. Latteria Sorrentina del Gruppo Amodio consegnerà domenica mattina oltre 2000 ciliegine di mozzarella espressamente confezionate per il Pranzo della Vigilia. Il Gruppo Acque Minerali d’Italia fornirà2500 bottiglie d’acqua Gaudianiello. L’associazione Pizzaiuoliha contribuito alla dotazione di:200 litri di passate di pomodoro e 120 kg di pomodori pelati; 6.000 confezioni di posate. Il Pastificio Garofalo ha donato: 250 chili di pasta. Il panificio Pane e Vesuvio di Mimmo Filosa, ha regalato 200 Kg di pane di San Sebastiano, il pane della legalità. La ditta Napolano ha donato 1000 chili di mele annurche. Tutto il pranzo sarà allestito e preparato da Sire Ricevimenti con gli chef di Medeaterranea e servito da oltre 100 volontari che in questi giorni hanno contattato la Mostra d’Oltremare per dare la loro disponibilità.