Sgominata dai carabinieri la banda dei pusher minorenni del Vesuviano: 8 arresti

I carabinieri a Poggiomarino, nel Napoletano, hanno arrestato fornitori e spacciatori di droga; in manette otto persone, di cui tre minorenni. I militari dell’Arma hanno eseguito cinque misure cautelari in carcere emesse dal gip di Torre Annunziata e tre misure del collocamento in comunita’ emesse dal gip per i minori di Napoli. Le indagini sono partite a novembre 2016 quando, grazie al sistema di videosorveglianza comunale, i militari hanno potuto documentare una serie di cessioni di stupefacente da parte degli indagati; accertati cosi’ molteplici episodi di spaccio e l’esistenza diverse ‘cellule’ di spacciatori attive nel territorio di Poggiomarino, grosso comune dell’hinterland vesuviano del capoluogo campano.
Gli indagati, ognuno con un ruolo definito, trattavano con i grossisti per approvvigionarsi, dividevano la sostanza in dosi e la immettevano nelle loro piazze di spaccio. A due di loro e’ stato contestato anche il reato di estorsione ai danni di alcuni pusher, minacciati per costringerli a pagare la droga fornita. Sequestrati, durante l’attivita’ di indagine, circa 1,2 chili di sostanze stupefacenti.