Sparatoria nel centro di Pagani: processo per il neomelodico ‘Zuccherino’ e i due complici

E’ stato fissato per il 18 aprile 2018 il processo a carico di Alfonso Manzella, noto neomelodico di Pagani con il nome d’arte di “Zuccherino”, Salvatore Pecoraro e Francesco Francese. Sono accusati di detenzione di arma da fuoco in luogo pubblico, ricettazione, resistenza a pubblico ufficiale ed esplosioni pericolose.  Il gup Paolo valiante del Tribunale di Nocera Inferiore ha deciso per loro il rinvio a giudizio.
I tre nel settembre del 2013 furono protagonisti di una lite e poi di una sparatoria in piazza a Pagani terminata con un inseguimento da parte dei carabinieri e la cattura al termine di una colluttazione. IL cantante neo melodico, che era alla guida dell’auto in cui fu trovato il bossolo di un proiettile, disse che era stato vittima di una tentata rapina. Ma i tre furono incastrati dalle immagini del sistema di video sorveglianza pubblico e da alcuni testimoni. Il processo dovrà stabilire chi fece fuoco e perché.