I trofei del Napoli in mostra al Museo Archeologico

Per la prima volta i trofei vinti dal Napoli saranno esposti insieme. E per la prima volta il calcio entra in un museo. La passione fortemente identitaria dei napoletani, quella per il Napoli calcio dal 22 dicembre da’ vita a ‘Il Napoli nel mito-storie, campioni e trofei mai visti’, esposizione nata grazie a una collaborazione tra il direttore del Museo Archeologico nazionale del capoluogo partenopeo, Paolo Giulierini, che nel suo programma ha messo al centro l’apertura del sito monumentale alla citta’, e la SSC Napoli. Accanto a memorabilia e cimeli (fino al 28 febbraio aperta tutti i giorni, tranne il martedi’), saranno esposti insieme tutti i trofei vinti dalla squadra partenopea nel corso della sua storia. Progettata dall’architetto Andrea Mandara, per la parte grafica da Francesca Pavese e con testi di Serena Venditto, la rassegna propone nelle tre sale espositive del piano terra affacciate sul giardino delle camelie, un percorso cronologico, dagli albori del calcio a Napoli ai giorni nostri. La storia del club azzurro viene ricostruita e raccontata in particolare attraverso i materiali e i cimeli di Momenti Azzurri, un’associazione nata nel 2007 da un’idea di Dino Alinei e Giuseppe Montanino, in collaborazione con Chrystian Calvelli. La mostra si avvale di collaborazioni del mondo editoriale e giornalistico. La Rai, partner televisivo unico della mostra, ha fornito video e filmati storici che animano il percorso espositivo. Il Corriere dello Sport, con Alessandro Vocalelli, direttore responsabile, che ha fornito esclusivo materiale fotografico sulla squadra nel corso di tutta la sua storia. L’Archivio fotografico Carbone, che ha messo a disposizione il suo patrimonio di immagini storiche della citta’ e della squadra. La mostra e’ organizzata in collaborazione con: Electa e Coopculture.