“Le scuole rappresentano la cultura, la storia, la tradizione dei nostri territori e non possono essere ridimensionate” Parola dell’assessore   all’istruzione regionale Lucia Fortini . Autrice della proposta approvata in Giunta relativa  al piano di dimensionamento della rete scolastica e della programmazione dell’offerta formativa della Regione Campania per l’anno scolastico 2016/2017.  “La scuola campana   ha concluso l’assessore Fortini – è viva, dotata di un’offerta formativa più ricca e aggiornata”. Scongiurate in diverse realtà le ipotesi di accorpamento che avrebbero creato non pochi disagi a genitori e studenti.  Il piano, presentato dalla Fortini,  è inteso quale costruzione di una programmazione della rete scolastica e dell’offerta formativa che pone al centro la Scuola, presidio di legalità e cittadinanza attiva da aprire ai territori. Il provvedimento prevede, tra l’altro, che la rete scolastica è riorganizzata secondo le proposte contenute nei piani provinciali e deliberate dalle amministrazioni comunali o provinciali, secondo la rispettiva competenza, coerenti con gli indirizzi regionali. Il piano contiene inoltre l’attivazione dei nuovi indirizzi di studio, opzioni ed articolazioni degli stessi, negli istituti secondari di II grado, secondo le disponibilità in organico e a salvaguardia dell’autonomia scolastica degli istituti stessi.

Longobardi