“Da troppo tempo le domande di sviluppo e di occupazione dell’area torrese-stabiese sono senza una benché minima risposta”. Si può sintetizzare così il pensiero dei rappresentanti campani di Sinistra e Libertà.  “La manifestazione indetta dalle forze sindacali che si è tenuta oggi ricorda a ciascuno degli attori in campo l’urgenza di indicare una prospettiva: vale per il governo nazionale, silente e inattivo sulle tante agende aperte nel Mezzogiorno e vale per il presidente della Regione, De Luca. Quest’ultimo,in particolare,bene farebbe a dedicarsi meno alla propaganda e più ai problemi reali dei territori. Spiace pertanto constatare che oggi alla manifestazione, insieme a tanti cittadini, era presente come forza politica soltanto Sinistra Ecologia Libertà, con il coordinatore regionale Tonino Scala e il capogruppo alla Camera Arturo Scotto. Non è la rivendicazione di una primazia ma il rilevare un segnale del disinteresse della politica per un territorio di importanza strategica per il futuro della Campania. Un disinteresse a cui invitiamo tutte le forze politiche e le istituzioni ad ovviare con risposte all’altezza della crisi che attanaglia l’area”

Longobardi