Custode in una villa a Capri spacciava hashish e sorvegliava il giardiniere con una telecamera: nei guai Amodio di Gragnano

Obbligo di dimora a Capri per il custode-factotum della villa di proprietà di un noto imprenditore napoletano spesso frequentata da vip e personaggi dello spettacolo. Le accuse nei confronti di Massimo Amodio, pregiudicato di 40 anni originario di Gragnano, sono di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti (hashish), e di violenza privata per aver introdotto […]

Articolo precedenteNapoli: i verbali del pentito Maurizio Overa dei Quartieri Spagnoli e le minacce di Ciro Mariano a Ciro Sarno: “Se vengo a sapere che a Montesano c’era qualcuno dei tuoi ti taglio la testa”
Articolo successivoAvellino: i furbetti del cartellino dell’Asl facevano “ciao, ciao” alla macchinetta del badge