E’ ancora in gravi condizioni all’ospedale Santobono di Napoli il ragazzino di 11 anni di Ponticelli colpito l’altro giorno da un”piombino” mentre giocava, maneggiando un fucile ad aria compressa, in giardino con un amichetto. E’ stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico ma i medici non hanno potuto estrarre “il proiettile”. Non può essere estratto per il momento perché si trova vicinissimo alla colonna vertebrale e si rischiano danni permanenti. Bisognerà aspettare le prossime 24 ore per decidere se intervenire ancora. Resta ancora da chiarire l’esatta dinamica dell’incidente.

 

Redazione Cronache della Campania