Un pregiudicato di 28 anni, Salvatore Palumbo, residente al Rione Sanità, è stato arrestato dalla Polizia nel tardo pomeriggio dopo che aveva strappato una catenina d’ oro ad una passante.  Palumbo è stato difeso da una piccola folla e gli agenti della Squadra Mobile, che lo hanno bloccato in via S. Teresa degli Scalzi, mentre transitava in sella ad uno scooter insieme ad un complice, sono stati supportati da una pattuglia di Carabinieri, che si trovava a passare in zona. L’ auto dei militari è stata danneggiata da alcuni parenti e conoscenti del pregiudicato.  Nella tasca dei jeans indossati dal 28enne, sono state trovate due catenine in oro spezzate, segno che quello commesso non era il primo scippo compiuto. I poliziotti intervenuti avevano, notato la scena,  e sono intervenuti inseguendo a piedi lo scippatore, mentre il complice è riuscito a dileguarsi. Durante l’arresto, molta gente del luogo ha tentato di ostacolare la cattura del 28enne, provando in ogni modo d’impedire ai poliziotti di ammanettarlo. In quel momento è transitata una gazzella dell’Arma dei Carabinieri che, notato la ressa di persone in strada, ha aiutato gli agenti della squadra mobile che, nel frattempo hanno bloccato il 28enne. Si sono creati momenti di tensione ove un residente del luogo, conoscendo l’arrestato, non ha esitato a scagliare dei calci contro l’autovettura dei carabinieri danneggiandola visibilmente. Con non poche difficoltà, si è riusciti a ristabilire la calma. La vittima, impaurita per quanto si stava verificando, si è allontanata senza che i poliziotti potessero restituirgli il maltolto. Sono in corso indagini per l’identificazione delle vittime. I poliziotti hanno accompagnato l’arrestato nel carcere di Poggioreale.

Redazione Cronache della Campania