Torre Annunziata: condannati il boss poeta Aldo Gionta, il figlio Valentino jr e il cognato Giuseppe Carpentieri

Confermate in Appello le  condanne per il boss poeta di Torre Annunziata, Aldo Gionta, il figlio Valentino junior e il cognato Giuseppe Carpentieri. per il primo sono stati confermati i  4 anni di reclusione, per il figlio invece c'è stata una riduzione da 8 anni a 6 anni e mezzo e riduzione anche per il […]

Articolo precedenteCastellammare: 50 anni di carcere per i nuovi “signori della droga” di Santa Caterina
Articolo successivoCaserta: la camorra dei videogiochi, presi cinque legati al clan Zagaria