Pace fatta tra la Deputazione di San Gennaro e la Curia di Napoli. Nel giorno in cui dovrebbe ripetersi il miracolo del patrono di Napoli, l’intesa è stata raggiunta oggi pomeriggio nel Duomo alla presenza del ministro dell’Interno, Angelino Alfano, che all’uscita ha garantito che aggiornerà il decreto emanato nelle scorse settimane e che aveva sollevato non poche polemiche. “Abbiamo raggiunto un accordo del quale sono molto soddisfatto”, ha detto il ministro Alfano.  “Abbiamo deciso di versare il contenuto di questo accordo in un atto che sottoscriverò e che sottoporrò al parere del Consiglio di Stato. Dopo il parere del Consiglio diventerà operativo”, ha spiegato ancora il ministro. In buona sostanza alla Chiesa di Napoli resterà la competenza sul culto del santo mentre la Deputazione, provvederà agli altri aspetti gestionali. A sollevare la polemica, nelle scorse settimane, era stato un decreto del Viminale che prevedeva una diversa composizione gestionale dell’antica Deputazione, un organismo laico che governa la Cappella dove sono custodite le reliquie di San Gennaro.

Redazione Cronache della Campania