Una ragazza di 25 anni è stata aggredita da un pitbull ed è rimasta gravemente ferita. Il fatto è avvenuto a Giugliano  Il cane ha aggredito anche la proprietaria, una donna di 50 anni. La 25enne è stata portata all’ospedale “San Giuliano” di Giugliano, dove è stata sottoposta ad un intervento chirurgico per suturare le ferite: guarirà in 40 giorni. Meglio è andata alla 50enne che invece ha riportato ferite guaribili in otto giorni.È successo poco dopo mezzogiorno in villetta di via Innamorati la strada che porta al centro storico. La ragazza era recata a far visita dall’amica che possiede il cane. Una volta entrata nel piccolo giardino il pitbull le se avventata addosso mordendola. Le zanne hanno lacerato prima le gambe e poi le braccia.La madre dell’amica 17enne, una 50enne proprietaria dell’animale, ha tentato di bloccare la ferocia del cane restando ferita anche lei alle braccia ma per fortuna in modo lieve. Per bloccare il cane ci sono volute quattro persone che poi sono riuscite a legarlo al guinzaglio. Le due donne ferite sono state trasportate all’ospedale San Giuliano di Giugliano dove la ragazza più grave, la 28enne, è stata sottoposta ad un delicato intervento chirurgico d’urgenza ad una gamba, i medici le hanno apposto diversi punti di sutura a diverse parti del corpo e dovrà restare in ospedale per quaranta giorni. La cinquantenne, invece, ha riportato diverse ferite non gravi ed è stata dimessa con una prognosi di sette giorni.Sul luogo dell’aggressione si sono portati gli agenti del Commissariato di polizia di Giugliano, diretti dal primo dirigente Pasquale Trocino, che hanno avviato le indagini. Con loro anche i medici del servizio Veterinario dell’Azienda Sanitaria Locale Napoli2 Nord che hanno sequestrato il cane per i controlli di rito. Nei confronti dei genitori della 17enne proprietari del pitbull è scattata una denuncia presso il Tribunale di Napoli Nord per omesso controllo e lesioni gravi, atto al momento dovuto.

Redazione Cronache della Campania