Un imprenditore di 44 anni, Alessandro Lozupone, è stato ferito a colpi di arma da fuoco a Cesa, nel Casertano. Secondo i carabinieri di Aversa potrebbe trattarsi di un’intimidazione di matrice camorristica. L’imprenditore, da poco trasferitosi a Cesa, dove è titolare di un deposito di materiale edile, ha raccontato di aver già ricevuto minacce e intimidazioni quando viveva a Sant’Antimo, paese del napoletano confinante con Cesa di cui è originario. L’uomo è stato raggiunto da due proiettili alla gamba destra ed è stato ricoverato all’ospedale di Aversa. Sempre a Cesa, questa mattina è rimasto ferito con un colpo di pistola al polpaccio un poliziotto, ma tra i due episodi – sulla questa vicenda indaga la Polizia – non sono emersi al momento collegamenti, sebbene siano avvenuti a poca distanza di tempo, circa una mezzora, e di luogo. L’agguato, ha raccontato Lozupone, è avvenuto nella sua ditta. Un uomo in scooter e con il casco gli si è avvicinato, minacciandolo, e ha fatto fuoco almeno quattro volte; due proiettili lo hanno colpito, l’aggressore è fuggito.

Redazione Cronache della Campania