La nuova indagine della Dda sulle tangenti pagate per la Metro dopo le rivelazioni del boss pentito Mario Lo Russo

Le parole o meglio le rivelazioni neanche tanto clamorose del boss pentito Mario Lo Russo sulla famose tangenti del 4 per cento pagate alla camorra dagli imprenditori che hanno realizzato tutta la tratta del nuovo Metrò collinare di Napoli ha fatto scattare una nuova indagine da parte della Dda di Napoli. Uno dei fondatori e […]

Articolo precedenteAcerra: multe a raffica dei vigili ai clienti delle “lucciole”
Articolo successivoCastellammare, il pentito Cavaliere: “Tommasino era il compare del boss, Belviso disse che doveva morire perché era un pezzo di m…”