Al via il potenziamento della videosorveglianza nel Comune di Capri: la prima zona interessata è quella del borgo di Sant’Anna, a poche decine di metri dalla piazzetta, dove negli ultimi tempi gli abitanti si sono lamentati della sporcizia in strada, in prossimità dei punti di raccolta dei rifiuti urbani, depositati a ogni ora del giorno malgrado il regolamento imponga orari precisi. “Telecamere in prossimità della raccolta dei rifiuti sono state installate anche nel vico san Tommaso che costeggia i giardini della flora Caprense, e nelle zone alte dell’isola in località Barbone a Tiberio, e nei prossimi giorni – spiega Roberto Bozzaotre, vicesindaco di Capri – altre strade che introducono in zone panoramiche come via Belvedere Cesina, via Dalmazio Birago verso i giardini d’Augusto, e via Padre Reginaldo Giuliani che porta a Tragara, entreranno nella nuova rete di videosorveglianza”. Ma non è solo il deposito fuori orario dei rifiuti solidi urbani al centro dell’attenzione dell’amministrazione ma anche il passaggio e la velocità dei carrelli elettrici per il rispetto delle norme in materia di viabilità. “Da qualche settimana infatti – spiega il vicesindaco e assessore con delega alla viabilità – in località Barbone (Tiberio) è in funzione un ulteriore sistema di rilevamento del passaggio dei carrelli ed è in via di completamento l’istallazione di un varco attivo nei pressi della Ztl di via Roma in maniera di effettuare controlli e limitare 24 ore al giorno gli accessi a Piazza Strina, una delle piazzole adiacenti alla piazzetta di Capri e Via Castiglione”.

Redazione Cronache della Campania