Liberty Media acquista la Formula 1. Carey presidente, Ecclestone CEO

Il colosso americano verserà 4,4 miliardi di dollari per acquisire il 18,7% delle azioni per poi arrivare a rilevare il 35% in mano alla CVC entro il primo trimestre del 2017 fino a raggiungere la cifra di 8 miliardi di dollari.

FORMULA 1NEWS 8 SETTEMBRE 2016 10:13 di Matteo Vana

in foto: Bernie Ecclestone
Mancava solo l’ufficialità, adesso è arrivata. Liberty Media ha comprato la Formula 1 pagando 4,4 miliardi di dollari per acquisire il 18,7% delle azioni per poi arrivare a rilevare il 35% in mano alla CVC entro il primo trimestre del 2017 fino a raggiungere la cifra di 8 miliardi di dollari. Nel dettaglio il colosso americano verserà 1,1 miliardi in contanti, 131 milioni di dollari in azioni del gruppo di comunicazione e 351 milioni sotto forma di debito emanato dalla stessa Formula Uno.

John Malone, proprietario del colosso americano, mette a segno il colpo, riuscendo dove aveva fallito il suo storico rivale Rupert Murdoch. Per il ruolo di presidente sarà Chase Carey, ma Bernie Ecclestone rimarrà comunque nei piani societari. L’inglese, infatti, rimarrà in sella per alcuni anni ricoprendo il ruolo di amministratore delegato. Oltre a questo, l’attuale proprietario della Formula 1 manterrà il 65% delle quote in suo possesso ma non avrà diritto di voto. Soddisfatto, ovviamente, Carey che, come riportato da Motorsport.com, ha commentato:

Sono entusiasta di assumere il ruolo di Presidente della Formula 1 e di avere l’opportunità di lavorare al fianco di Bernie Ecclestone, CVC e il team Liberty Group. Ammiro molto la Formula Uno come un esempio unico di sport globale che garantisce intrattenimento attirando centinaia di milioni di appassionati da tutto il mondo. Vedo una grande opportunità per aiutare la Formula Uno nel suo sviluppo. L’obiettivo è prosperare per il bene di questo sport.

(fonte fanpage.it)