Castellammare, uccise un parente per 300 euro e ora chiede scusa, per i giudici è troppo tardi

Uccise un parente per 300 euro e ora ha chiesto perdono  sperando nella clemenza dei giudici e per vedersi alleviata in Appello la condanna a 16 anni di carcere rimediata in primo grado. Ma quel pentimento è stato giudicato "tardivo" ed è arrivata la conferma della condanna per lo stabiese Pasquale Rubicondo, appartenente a una nota […]

Contenuti Sponsorizzati