San Giorgio, nella nuova Giunta di Zinno c’è anche la figlia di una vittima della criminalità

– C’è anche il nome della figlia di una vittima innocente della criminalità nella nuova giunta comunale a San Giorgio a Cremano Anna Buglione, 32 anni, figlia di Salvatore, il dipendente comunale accoltellato a morte il 4 settembre del 2006 perché si ribellò a una rapina nell’edicola della moglie in via Pietro Castellino a Napoli. A lei sono affidate le Politiche Giovanili e l’associazionismo. Questa mattina il sindaco Giorgio Zinno (Pd) ha firmato il decreto di rimpasto e distribuito le deleghe tra gli altri assessori della giunta.

– Nell’esecutivo anche l’avvocato Olimpia Omelio (Udc), 38 anni, nuova delegata ad Attività Produttive e Patrimonio. Le due “new entry” riempiono le caselle lasciate vuote da Anita Sala che ha ottenuto un incarico presso la Camera dei Deputati, e Annarita D’Arienzo che ha fatto un passo indietro per sopraggiunti impegni professionali. Giovanni Marino (Sinistra Italiana – San Giorgio Democratica) conserva la carica di vice sindaco e mantiene la delega alle Politiche Sociali a cui va aggiunta la Gestione della Sosta; Michele Carbone (Pd) acquisisce la delega al Bilancio e conserva Lavori Pubblici, Edilizia Scolastica. A Ciro Sarno (Pd) va la delega alla Scuola, conservando quella all’Ambiente e alla Sicurezza. Nuove deleghe per Pietro De Martino (Pd), che si occuperà di Vivibilità Urbana, Manutenzione e Gestione Parchi, Risparmio Energetico; conserva invece lo Sportello Europa. A Manuela Chianese (LiberaMente San Giorgio) il sindaco affida le deleghe a Urbanistica e Innovazione Tecnologica, Trasparenza, Antiabusivismo, Cimitero e Protezione Civile. Salvatore Petrilli (Verdi) da presidente dell’Istituzione Comunale lavorerà per il rilancio del Premio Massimo Troisi. Il primo cittadino mantiene le deleghe “Città dei Bambini e delle Bambine” e Edilizia Sportiva e dice: “La nomina della nuova giunta rappresenta un momento di rilancio della nostra azione amministrativa, nell’interesse esclusivo della comunità sangiorgese. Sempre più uniti continuiamo a lavorare per rispondere alle sfide che, quotidianamente, questa città ci pone, nel rispetto del mandato elettorale”. Supporto a Zinno è stato espresso da tutti i partiti e i movimenti che compongono la coalizione di governo: Partito Democratico, Sinistra Italiana – San Giorgio Democratica, LiberaMente San Giorgio, Progetto San Giorgio, Udc, Moderati, Italia dei Valori, Centro Democratico, Popolari per l’Italia, Verdi.

Redazione Cronache della Campania