Il cadavere di un anziano di 67 anni, Vincenzo Caruso, e’ stato ritrovato nel giardino della sua abitazione a Roccagloriosa. L’uomo presenta il cranio fracassato. I carabinieri indagano per omicidio. Secondo quanto si e’ appreso, il 67enne potrebbe aver avuto la peggio nel corso di un litigio per cause in corso di accertamento con una persona.

L”uomo era un pensionato settantenne, emigrato  in Svizzera per  lavoro, e da qualche anno residente nel Comune cilentano. Questa mattina un parente, che ha un terreno confinante, ha notato il cancello della proprietà aperto, abitudine non usuale per l’anziano, ed è entrato . Il settantenne era agonizzante in una pozza di sangue. Immediatamente allertata è arrivata un’ambulanza del 118 diretta all’ospedale di Sapri. Per l’anziano, nonostante i soccorsi, purtroppo non c’è stato nulla da fare per la gravità delle ferite. Dalle prime informazioni sembra che la casa fosse chiusa, nessun segno di effrazione. Il pensionato , quindi, ieri sera al rientro o questa mattina è stato brutalmente aggredito e ucciso. Sconcerto nella comunità dopo aver appreso la notizia. L’uomo era infatti  da tutti ritenuto gentile e tranquillo. Sul luogo del delitto ora sono presenti  i carabinieri della Compagnia di Sapri con il Comandante Michele Zitiello per le indagini .

“La nostra comunità è come una famiglia, dunque siamo tutti affranti per quanto accaduto. Lo ricordo come una persona perbene che si faceva ben volere da tutti. A memoria non ricordo un episodio del genere nel nostro comune”. Così il sindaco di Roccagloriosa, Nicola Marotta, in merito all’omicidio di un pensionato nel suo comune. “Sono vicino ai suoi familiari per questo momento di grande dolore. Dalle notizie che ci erano giunte, sembrava che l’uomo fosse stato trovato ancora in vita, per poi morire in seguito”, ha aggiunto

Redazione Cronache della Campania