Il gip di Napoli ha convalidato il fermo del pubblico ministero emesso nei confronti di Antonio Del Vecchio, 20 anni, accusato di avere aggredito, picchiato e ridotto in fin di vita un ragazzo di 16 anni, fidanzato della sorella, la notte tra sabato e domenica scorsi, nel quartiere Posillipo di Napoli. Nei confronti di Del Vecchio gli inquirenti ipotizzano il reato di tentato omicidio. Il giudice – che ha anche disposto la custodia cautelare in carcere per Del Vecchio – con questa decisione ha confermato gli esiti delle indagini dei carabinieri di Posillipo e Bagnoli. La vittima è ricoverata in ospedale con lesioni gravissime.

Redazione Cronache della Campania