Lo stadio ‘Castrese Giarrusso’ in via Dante a Quarto è stato preso di mira di nuovo dai vandali. La notte scorsa sono stati messi fuori uso l’impianto idrico, parte dell’impianto elettrico con una delle torri di illuminazione; distrutta una panchina a bordo campo ed il gabbiotto per le riprese televisive. La scoperta è stata fatta da uno dei responsabili della società Quartograd che svolge gli allenamenti nella struttura e le gare di campionato federale. Allertati i carabinieri ed il settore sport del Comune di Quarto che dall’estate del 2015 gestisce la struttura. Con gli impianti idrico ed elettrico fuori uso niente allenamenti per il Quartograd e sospese tutte le attività previste sul campo per questo fine anno. Negli anni scorsi il campo ‘Giarrusso’ fu più volte oggetto di diverse azioni vandaliche e tra l’altro in un’occasione furono bruciate i legni delle porte del campo di gioco. Era alla vigilia di una gara di sostegno ad iniziative sulla legalità. All’epoca l’impianto era in gestione della Nuova Quarto calcio per la legalità, il sodalizio che, sostenuto dalla Dda di Napoli, aveva preso il posto del vecchio club retto da affiliati al clan camorristico Polverino. I danni secondo una prima stima supererebbero i 10mila euro.

Redazione Cronache della Campania