“Listopoli” a Napoli l’indagato è il consigliere Pd, Salvatore Madonna

Un avviso di garanzia è stato notificato dalla Guardia di Finanza al consigliere comunale del Pd di Napoli, Salvatore Madonna, nell’ambito dell’inchiesta su candidati a loro insaputa alle ultime elezioni comunali. Nei confronti del consigliere, che era stato iscritto nel registro degli indagati nei giorni scorsi, è ipotizzato il reato di violazione della legge elettorale nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Napoli sulle candidature di cittadini inseriti a loro insaputa nella lista “NAPOLI Vale” a sostegno della candidatura a sindaco di Valeria Valente alle amministrative di Napoli del giugno 2016. Madonna era uno dei consiglieri Pd uscenti che avrebbero autenticato le candidature per la lista civica nella quale, secondo quanto sta emergendo dalle indagini, almeno 9 persone sarebbero state inserite a loro insaputa. Alle amministrative 2016 Madonna è stato rieletto consigliere risultando, con 3.614 preferenze, il candidato più votato nella lista del Partito democratico.

Articolo precedenteNapoli: la difesa cruccio di Sarri, si lavora per Madrid
Articolo successivoDiffamò Equitalia: chiesto il processo per Maradona