Pompei. Un nuovo mini eliporto è stato scoperto dai vigili urbani a Pompei. E ancora una volta ad essere denunciato è Enrico Abagnale. L’uomo aveva realizzato un nuova pista per atterraggio dei suoi elicotteri in via Carrara la strada di collegamento con Santa Maria la Carità. Lo hanno scoperto i vigili urbani agli ordini del colonnello Gaetano Petrocelli. Per Abagnale è scattata una nuova denuncia per aver realizzato un minieliporto su di un terreno agricolo, senza le dovute autorizzazioni per il cambio di destinazione d’uso. Già lo scorso 29 settembre era stato denunciato per aver realizzato in un dei punti di maggior transito, Viale Unità d’Italia, che porta verso il centro commerciale La Cartiera, un mini eliporto abuviso che pubblicizzava con tanto di striscioni e cartelli lungo la strada. Ora ci è ricascato. Enrico Abagnale era salito agli onori della cronaca lo scorso anno per aver pilotato, il monomotore R22 dal quale furono lanciati i petali di rose sul funerale del boss romano Vittorio Casamonica e poi per aver guidato dalla piazza di Nicotera in Calabria l’atterraggio dell’elicottero con a bordo lo sposo nipote del boss Mancuso.

Redazione Cronache della Campania