Camorra, si pente la “croupier” dei Casalesi. Mery Venosa: “Pagavamo 8mila euro al mese a Walter Schiavone”

Si è pentita  la croupier dei Casalesi. Così come il padre , l'ex boss dell'Agro Aversano, Raffaele Venosa, da qualche settimana Maria Venosa detta "Mery" ha deciso di passare dalla parte dello Stato. La giovane era stata  colpita da un'ordinanza di divieto di dimora in Campania l'otto febbraio scorso nel maxi blitz contro i Casalesi che […]

Articolo precedenteLetti da vicino: Le dita del Comandante (di Marco Mattiello)
Articolo successivoCastellammare, la guerra degli ultras-writers: sorpreso e denunciato tifoso della Turris colpito da Daspo