Letti da vicino: Le dita del Comandante (di Marco Mattiello)

“Il segno distintivo dell'uomo è la mano, lo strumento col quale fa tutto ciò che è male”. Orwell preso in prestito da Vincenzo Benvenuto, avvocato salernitano col piacevole vizio della buona scrittura, per fornire qualche indizio ai curiosi. Le dita del Comandante, per Echos Edizioni, è un viaggio folle dal doppio itinerario, che mette assieme […]

Articolo precedenteCarlino: l’avvocato che canta
Articolo successivoCamorra, si pente la “croupier” dei Casalesi. Mery Venosa: “Pagavamo 8mila euro al mese a Walter Schiavone”