Delfini di casa tra Ischia e le Pontine, habitat ideale

Il mare di Ischia si conferma buon habitat per i delfini. Lo dice la nuova campagna di Oceanomare Delphis Onlus, organizzazione no profit per lo studio e il monitoraggio dei cetacei nel bacino del Mediterraneo. La raccolta dati 2016 del programma Ischia Dolphin Project, svolta tra maggio e ottobre nelle acque tra Ischia, Procida e Capri, nonche tra Ventotene e Ponza. Il progetto ha impegnato i ricercatori e i volontari in 81 uscite in mare, percorrendo 4.080 chilometri e totalizzando 707 ore di attivita’ di ricerca e monitoraggio. Durante la campagna, sono stati realizzati 45 avvistamenti di cetacei di 5 specie diverse, con 67 ore di osservazione e di 304 chilometri percorsi con gli animali. In particolare, la stenella striata (Stenella coeruleoalba) e’ stata avvistata in 26 occasioni, mentre il tursiope (Tursiops truncatus) 11 volte, e il capodoglio (Physeter macrocephalus) 4 volte. Delfino comune (Delphinus delphis) e balenottera comune (Balaenoptera physalus)sono stati osservati una sola volta, mentre non e’ stato effettuato nessun avvistamento di grampo-á(Grampus griseus), nonostante sia una delle specie target del progetto. La campagna 2016 ha visto la partecipazione di una squadra di 12 ricercatori e di 72 volontari da tutto il mondo (Australia, Belgio, Canada, Cina, Francia, Germania Irlanda, Israele, Italia, Portogallo, Regno Unito, Spagna, Svizzera, Usa).