La formazione metelliana cade in casa del Gladiator e saluta il secondo posto. Dopo un primo tempo ben giocato, in cui le conclusioni non sono mancate nè da una parte nè dall’altra, nella ripresa la Cavese non è riuscita a ribaltare il vantaggio avversario firmato da Scielzo al 55′. Pareggio che sarebbe potuto arrivare nel finale ma Patella è stato bravo con un colpo di reni a negare la gioia a Giglio. Sconfitta doppiamente amara perchè i biancoblù oltre ad aver perso la sfida, perdono anche il secondo posto. Infatti vede il sorpasso da parte dell’Igea (vittoriosa in casa contro il Roccella) scivolando a -2 e viene raggiunta a quota 63 dal Rende. Domenica al Lamberti andrà in scena l’ultima giornata di campionato contro il Sersale prima dei play-off.  

Allo stadio Piccirillo di Santa Maria Capua Vetere va in scena Gladiator-Cavese. Tra le file dei padroni di casa in campo le vecchie conoscenze Manzi e Lagnena, solo panchina per l’altro ex Varriale. Per la Cavese ai lungodegenti Di Deo e D’Ancora si aggiungono Parenti e Felleca; squalificato Migliaccio. In panchina tre giovani della Juniores: Nunziante, Greco e Montuori. Si comincia e subito doppia occasione per il Gladiator ma Conti prima para un tiro a giro di Scielzo al 6’ e poi al 10’ respinge in angolo la seconda conclusione dello stesso attaccante. Risposta degli aquilotti affidata al calcio piazzato di Ciarcià al 14’ ma la sfera sfiora il palo. Al 20’ Rossi dal limite raccoglie un non perfetto tentativo di rinviare della difesa avversaria e conclude di prima intenzione, fuori di poco. Al 24’ prima sostituzione per il Gladiator costretto a richiamare Falivene per Di Franco causa infortunio. Quattro giri di lancette dopo Gabrielloni manda al lato di testa, al 33’ invece Scielzo si ritrova a tu per tu con Conti ma l’estremo difensore blocca il debole tiro. Al 35’ ghiotta occasione per la Cavese con Riccio che di testa manda di un nulla sopra la traversa non sfruttando l’uscita a vuoto di Patella. Si passa alla ripresa e il tecnico Longo lascia negli spogliatoi Bellante in luogo di Celiento. Il neo entrato si fa subito notare sgusciando tra diversi avversari ma la mira non è delle migliori e manda alto. Al 55’ si sblocca il risultato a favore del Gladiator: Leone raccoglie la sponda di Pastore e crossa al centro dove c’è Scielzo che anticipa tutti e di testa trafigge Conti. Al 59’ intervento errato di Patella che favorisce la conclusione di Giannattasio ma lo stesso portiere rimedia respingendo in corner. Centrocampista aquilotto che due giri dopo lascia il posto a Giglio, per una Cavese a trazione anteriore; attacco che si rafforza ulteriormente con l’ingresso dell’esterno Golia per Alleruzzo schierandosi con un 4-2-4. Per il Gladiator mister Grimaldi manda in campo Brogna e Odierna per Capitelli e Scielzo rispettivamente al 74’ e all’85’. All’84’ chance per il bomber Gabrielloni ma il suo pallonetto è impreciso. All’ultimo istante la Cavese ha possibilità di pareggiare con il colpo di testa di Giglio, ma Patella è superlativo nel salvare sulla linea. Con la parata dell’estremo difensore si conclude il match.

GLADIATOR 1

 CAVESE 0

Marcatori: 55’ Scielzo (G)

GLADIATOR: Patella, Alterio, Capitelli (74’ Brogna), Pontillo, Lagnena, Manzi, Anzalone, Falivene (24’ Di Franco), Pastore, Leone, Scielzo (85’ Odierna). A disposizione: Di Donato, Zanfardino, Di Fiore, D’Anna, De Carolis, Varriale. All. Grimaldi

CAVESE: Conti; Padovano, Loreto, Ciarcià, Riccio, Galullo, Bellante (45’st Celiento), Alleruzzo (82’ Golia), Gabrielloni, Rossi, Giannattasio (61’ Giglio). A disposzione: D’Amico, Uliano, Montuori, Armenise, Nunziante, Greco. All. Longo

 Arbitro: Ilaria Bianchini di Terni. Assistenti: Antonio Salvatore di Moliterno e Cosimo Contini di Matera.

 NOTE. Ammoniti: Ciarcià (C), Leone (G), Giannattasio (C), Rossi (C), Lagnena (G).

 Vincenzo Vitale

Redazione Cronache della Campania