Napoli, il procuratore Fragliasso mette “il bavaglio” ai suoi magistrati: “Niente più dichiarazioni ai giornalisti”

Una circolare firmata dal procuratore capo facente funzioni di Napoli, Nunzio Fragliasso, e spedita alle caselle di posta elettronica certificata dei 120 sostituti procuratori di Napoli, nella quale si raccomanda di evitare di rendere dichiarazioni sia in forma “diretta che in maniera impersonale a tutti gli organi di informazioni”. Una sorta di ‘censura preventiva’ dopo la sovraesposizione mediatica dei giorni scorsi dovuta a una presunta spaccatura tra la Procura di Napoli e quella di Roma sul caso Consip. L’iniziativa e’ stata adottata da Fragliasso il 18 aprile scorso ed e’ conseguente ad alcuni articoli di stampa. Nella nota si fa riferimento alle norme che vietano ai sostituti di rilasciare dichiarazioni o fornire notizie agli organi di stampa e affidano al solo procuratore o a magistrati da lui appositamente delegati il mantenimento dei rapporti con gli organi di informazione.