Tragedia della povertà nella tarda mattina di oggi in provincia di Frosinone. Una giovane donna avrebbe ucciso a coltellate il convivente di 23 anni. La tragedia e’ avvenuta poco dopo le 12 di oggi in una zona periferica di Ceprano, in via Guadaluna, ai confini con il comune di Strangolagalli. L’alterco tra i due, che convivevano da qualche anno, sarebbe iniziato per futili motivi.Ad un certo momento la donna, Pamela Celani secondo una prima ricostruzione dei carabinieri del Reparto operativo di Frosinone e della Compagnia di Pontecorvo, avrebbe impugnato un coltello da cucina e trafitto piu’ volte Felice Lisi all’addome. Inutile ogni soccorso. La donna e’ in stato di fermo con l’accusa di omicidio volontario.I due vivevano in uno stato di profondo disagio sociale dovuto principalmente all’assunzione di droga.  Lo stesso sindaco, Marco Galli, nei giorni scorsi, dopo diverse segnalazioni ai Servizi Sociali, scaturite in un sostegno economico, aveva effettuato in sopralluogo nel rudere dove i ragazzi vivevano e segnalato ogni cosa alla Procura di Frosinone.

Contenuti Sponsorizzati