Sant’Antonio Abate, picchia la fidanzata per i soldi della droga, poi fugge sul tetto: arrestato

Scappa sui tetti per evitare l’arresto e lancia pietre contro i carabinieri dopo aver picchiato la fidanzata e averle rubato il telefono per procurarsi i soldi per la droga. E’ accaduto a Sant’Antonio Abate dove e’ stato arrestato un 26enne gia’ noto alle forze dell’ordine. Non era la prima volta che l’uomo usava le maniere forti con la sua fidanzata e sempre per lo stesso: servivano i soldi per la droga. L’ultima volta, però, la ragazza ha avuto il coraggio di denunciare tutto e ha chiesto aiuto ai carabinieri. I militari della locale stazione sono arrivati sul posto e hanno bloccato il ragazzo che nel frattempo era scappato sul tetto della propria abitazione. Per evitare l’arresto ha lanciato pietre contro i carabinieri per fortuna senza conseguenze e alla fine è stato bloccato e arrestati., Ora è in attesa del rito direttissimo. La ragazza è stata portata all’ospedale San Leonardo di Castellammare dove le sono state medicate le contusioni, guaribili in pochi giorni.