Si chiama Ciro Immobile come il campione di calcio della Lazio e della nazionale ma con lui divide solo l’anagrafica. Il personaggio in questione è un 20enne che faceva parte di una baby gang di Torre Annunziata e dintorni che commetteva rapine. I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Torre Annunziata lo hanno localizzato al Piano Napoli di Boscoreale, a casa della nonna. Ciro Immobile, un 20enne del luogo, è stato arrestato dai militari dell’Arma in esecuzione di un decreto di fermo emesso dalla Procura di Torre Annunziata. Immobile è ritenuto responsabile, in concorso con gli altri 4 indagati già arrestati il 19 maggio, di tentato omicidio, tentata rapina e detenzione e porto abusivo di arma comune da sparo ai danni di un ragazzo di Torre del Greco che fu inseguito e ferito a colpi di pistola per rubargli il motorino Gli investigatori hanno accertato che era lui a guidare uno degli scooter in sella ai quali la banda inseguiva la vittima. Dopo le formalità è stato condotto nel carcere di Poggioreale.

Contenuti Sponsorizzati