Nel pomeriggio di ieri, personale della Polizia di Stato appartenente alla Sezione Volanti della Questura di Salerno è intervenuto presso i locali di un’attività commerciale sul Corso Vittorio Emanuele a Salerno in seguito alla segnalazione di un tentativo di furto.
Giunti sul posto, i poliziotti hanno accertato che poco prima del loro arrivo un uomo aveva tentato di rubare dei capi di abbigliamento occultandoli in una borsa, ma vistosi scoperto dal personale del negozio aveva abbandonato la borsa ed era fuggito, riuscendo ad uscire ed a far perdere le sue tracce, nonostante il tentativo di bloccarlo da parte della titolare dell’esercizio commerciale.
Gli accertamenti svolti dagli agenti della Polizia di Stato, hanno consentito di individuare l’autore del tentativo di furto in G. F., salernitano di anni 26, già noto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio ed attualmente sottoposto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione a Salerno da cui era evaso per commettere il furto. I poliziotti si sono pertanto recati presso l’abitazione di G. F. ma non l’hanno trovato. Le ricerche, immediatamente avviate, hanno consentito di trovare il giovane in Via Paolo De Granita a Salerno e di arrestarlo perché ritenuto responsabile dei reati di evasione e tentata rapina impropria. L’arrestato è stato poi condotto presso la casa circondariale di Salerno – Fuorni e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio, personale della Polizia di Stato appartenente all’Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Salerno ha effettuato, nel fine settimana, mirati servizi finalizzati al contrasto della prostituzione provvedendo all’identificazione e all’allontanamento di alcune donne nella zona industriale di Salerno, nonché all’esecuzione del provvedimento di espulsione nei confronti di una cittadina albanese di anni 20 che veniva condotta al C.I.E. di Ponte Galeria.

Redazione Cronache della Campania