È morta ieri sera all’ospedale Santobono di Napoli dopo tre giorni di agonia la bambina di tre anni scivolata in una piscina ad Angri. La famiglia ha autorizzato le procedure per l’espianto degli organi. La notizia ha fatto il giro nella cittadina dell’Agro già rimasta sconvolta dall’incidente. La bambina era scivolata nella piscina fuori terra in una villetta di famiglia in via Stabia. La piccola era in compagnia delle sorelle maggiori e di una cuginetta. Un momento di distrazione da parte di tutte risultato fatale. La piccola era finita sul fondo della piscina bevendo molta acqua. Riportata in superficie dalla mamma accorsa perché richiamata dalle urla delle altre ragazzine presenti in giardino le sue condizioni erano apparse subito molto critiche. trasportata prima all’ospedale di Nocera e poi al Santobono dove purtroppo nella serata di ieri la piccola è morta. La mamma della piccola è stata denunciata alla magistratura.

Redazione Cronache della Campania