A poco piu’ di 24 ore dalla chiusura della sessione estiva di compravendite l’Hotel Melia’ di Milano e’ un via vai continuo di giocatori, dirigenti e procuratori. Da li’ partono, minuto dopo minuto, un gran numero di notizie, diverse ancora ufficiose ma tante gia’ formalizzate. Fra queste ultime, la piu’ importante e’ quella che riguarda Benedikt Howedes. Il difensore tedesco, che puo’ ricoprire piu’ ruoli, e’ stato appena ufficializzato dalla Juve. Arriva alla corte di Allegri con la formula del prestito, pari a 3,5 milioni di euro. In piu’ i campioni d’Italia hanno l’opzione per il riscatto, che diventerebbe obbligo in caso di almeno 25 presenze del giocatore nella stagione appena iniziata con la maglia bianconera. Il cartellino del tedesco costerebbe l’estate prossima 13 milioni, ai quali va aggiunto un massimo di 3 milioni di euro di bonus. Sempre in casa Juve Asamoah non dovrebbe partire, perche’ l’offerta del Galatasaray sarebbe arrivata troppo tardi. Restando in ambito ufficialita’ Pavoletti e’ del Cagliari ed eredita il posto lasciato vacante da Borriello. L’attaccante e’ arrivato dal Napoli, con la formula del prestito, con obbligo di riscatto. De Laurentiis, intanto, e’ tornato a parlare di Reina. “Ho respinto l’offerta del Psg. Il portiere ha un contratto con noi e lo deve rispettare”, ha spiegato il numero uno del club partenopeo. 

Le varie formule di questo mercato, sempre piu’ complicate per motivi finanziari, potrebbero far saltare quello che sembrava il colpo last minute dell’Inter. Mentre sembrano sempre piu’ impervie le strade verso i difensori individuati da Sabatini e Ausilio, ovvero Mangala e Mustafi, era vicinissimo l’attaccante-ala francese Karamoh. Un problema questa sera, pero’, ha bloccato tutto. Il club nerazzurro vorrebbe un prestito con riscatto nel 2018 ma il giocatore e’ legato al momento al Caen solo per un altro anno. In queste ultime ore di mercato il giovane francese deve quindi prima rinnovare con il proprio attuale club e poi giungere a Milano. Se tutto dovesse andare bene, la prossima estate, dopo il prestito, l’Inter pagherebbe il cartellino del ragazzo circa 6 milioni. Gabigol, invece, dovrebbe andare a breve al Benfica. Si lavora poi a diverse trattative. Il Torino e’ sulle tracce di Niang. Con il giocatore c’e’ l’accordo per un contratto da 2,2 milioni all’anno; con il Milan manca ancora l’accordo. I granata avrebbero offerto 15 milioni ma i rossoneri valutano il giocatore 20 milioni. Intanto, il club di Cairo non ha interrotto i rapporti col Barça per Munir. Burdisso e’ a un passo; mentre Avelar e’ vicinissimo all’Amiens. Proprio dal Toro potrebbe partire verso l’Udinese Maxi Lopez. I friulani hanno abbandonato nelle ultime ore la pista Okaka e soprattutto stanno cedendo Thereau alla Fiorentina. Sull’attaccante c’era pure la Samp, che aveva fatto anche un tentativo per Niang, ma Thereau vuole la viola. Sfuma invece la suggestione Giaccherini pr i gigliati, che tengono pure Babakar (rifiutate le avance del Brighton).

Il Sassuolo e’ sempre in pole per Duvan Zapata e lavora per la cessione di Matri al Parma. Chi rischia di rimanere spiazzata nel walzer di attaccanti e’ la Samp. Oltre a Niang e Thereau i blucerchiati hanno cercato vanamente proprio Zapata; adesso cercano Borja del Palmeiras. Per la difesa poi Ferrero sta lavorando sempre sull’idea Tonelli. La Lazio cerca Nani per l’attacco e Paletta per la difesa. Quest’ultimo, come Gomez, rischia di restare pero’ in rossonero. Chiuso, sull’altro versante del Tevere, il mercato della Roma, che non prende dunque altri difensori. Il Verona accoglie Lee, giovane coreano proveniente dalla scuola Barça. Il Genoa non cede Ninkovic al Panathinaikos; mentre Gakpe’ e’ stato presentato dell’Amiens. Il Bologna rifiuta le offerte del Siviglia per Masina. Il Benevento cerca Luca Rigoni, e’ vicinissimo a Lazaar e ha ingaggiato l’attaccante Armenteros. Il Crotone, infine, ha ceduto Acosty al Rijeka e Dussenne al Gent ed e’ a un passo da Pavlovic e Tumminello. 

Redazione Cronache della Campania