Camorra al rione Sanità, il Riesame annulla l’ordinanza per Walter Mallo

Il Tribu­nale del Riesame ha annullato l’ordinanza di custodia cautelare firmata tre settimane fa dal gip Francesca Ferri nei confronti di Walter Mallo. Il giovane boss del rione don Guanella era rimasto coinvolto nell’inchiesta sulle 36 stese al rione Sanità compiute dal gruppo dei “Barbudos” ovvero i Genidoni-Esposito-Spina, suoi alleati, con il tentativo di cacciare i Vastarella dal rione. Davanti ai giudici della Dodicesima sezione del Tribunale del Riesame i suoi difensori, gli avvocati, Giovanni Lo Russo e Claudio Davino, sono in­ fatti riusciti a dimostrare che il “Walter” di cui parlava Alessandro Daniello nelle intercettazioni non era Mallo. O meglio, se an­che lo fosse stato, non lo si può dedurre con assoluta sicurezza da quell’unica intercettazione. Da qui la decisione dei giudici del Riesame.

Contenuti Sponsorizzati