Le mani del clan Gionta sul Porto: le imprese portuali costrette a pagare il pizzo

Torre Annunziata. Le mani sul porto, gli ormeggi, le società portuali, il clan Gionta 'vampiro' di una delle poche risorse della città: il mare e il commercio di prodotti via mare. Quattromila euro furono costrette a pagare due note e storiche imprese napoletane attive nel settore dello sbarco e della movimentazione di prodotti petroliferi e […]

Articolo precedenteNapoli, le due vittime dell’agguato del borgo Sant’Antonio Abate appartenevano alla ‘vecchia guardia’ della camorra
Articolo successivoL’ oroscopo di oggi: la giornata segno per segno