Napoli, “troppi rifiuti abbandonati”, proteste dei residenti di Piazza San Domenico Maggiore

Napoli. È diventata difficile la convivenza tra residenti e gioventù in piazza San Domenico Maggiore. Una lettera dettagliata con tanto di allegati fotografici è stata inviata dal presidente dell’ Associazione No Comment, Antonio Alfano, al Sindaco De Magistris ed Assessori. Nella missiva viene sottolineato il livello di inciviltà raggiunto dagli ultimi mesi a questa parte, i comportamenti di alcuni frequentatori stanno riducendo strade e piazze, delle vie dell’arte, in vere e proprie pattumiere a cielo aperto. E’ diventato quasi un rito, raccontano i residenti, per tanti giovani, soprattutto universitari, ritrovarsi a tarda sera ai piedi dell’obelisco, per consumare alcolici e lasciare le bottiglie vuote vengono a terra, calpestate e frantumate diventando un pericolo per i passanti. Questi rifiuti restano lì, in piazza, fino a mattina tarda ledendo l’immagine della città, considerando l’alto tasso di turisti che percorrono le vie del centro antico partenopeo.
«Vi invitiamo, – dicono – come cittadini, a trovare una soluzione in grado di impedire questo fare incivile che danneggia l’immagine della città. Come associazio- ne promuoviamo sul territorio “il senso del senso civico”, ma è difficile arginare un’inciviltà di massa come questa».

Articolo precedenteIl Vangelo del giorno
Articolo successivoCamorra, il pentito e il tatuaggio per ricordare la vittima innocente Gelsomina Verde. IL RACCONTO