Il Consigliere regionale Cirillo, in quota M5S, chiede audizione per l'aumento delle tasse al Conservatorio di Napoli

“Abbiamo depositato una richiesta di audizione in VI commissione cultura per discutere del tema dei rincari delle rette di iscrizione ai corsi presso il Conservatorio San Pietro a Majella” – la nota di Luigi Cirillo Consigliere regionale del MoVimento 5 stelle e membro della commissione Cultura e Istruzione.
“Con questa richiesta vogliamo porre al centro dell’attenzione regionale tutte le questioni concernenti la situazione del Conservatorio di Napoli – precisa Cirillo – al fine di garantire pienamente il diritto allo studio e sostenere e tutelare un istituto di eccellenza del nostro territorio dal punto di vista della formazione artistico-musicale”.
Spiega: “Riteniamo giusto un adeguamento progressivo delle rette in base al reddito soprattutto per garantire l’esenzione ai redditi bassi fino a 13.000 euro senza però eccessi che possano incidere drasticamente sui bilanci familiari degli studenti.”
“Siamo stati inoltre in visita al Conservatorio per un incontro con la direttrice al fine di sottoporre alcune considerazioni sull’opportunitĂ  di rivedere al ribasso le tariffe – continua Cirillo – riscontrando una giĂ  esistente apertura in tal senso oltre che disporre il pagamento della retta di iscrizione in tre anzichĂ© due rate in un anno per agevolare lo studente.” “Siamo a lavoro per una mozione da portare al prossimo Consiglio Regionale per impegnare la Giunta De Luca dove è assente un assessore alla Cultura – conclude Cirillo – per mettere in campo azioni e progetti come l’istituzione di ulteriori borse di studio regionali, a sostegno degli istituti di eccellenza formativa musicale e artistica tra i quali ad esempio proprio il Conservatorio San Pietro a Majella.”

Articolo precedenteCpl Concordia, assolto l'ex manager Casari: era accusato di aver fatto affari con il boss Zagaria
Articolo successivoSettimo anno per Venezia a Napoli. La rassegna che propone il cinema che non trova distribuzione