Le motivazioni per l'omicidio dell'ultrà di Nocera: ''Ferraro è colpevole, ma non voleva uccidere Dario''

Nocera Inferiore. Un debito di droga non saldato tra i due e la ritorsione: i giudici della Corte d'Assise d'Appello non hanno dubbi sulle responsabilità di Francesco Paolo Ferraro, il 26enne nocerino, condannato a 18 anni di reclusione per l'omicidio di Dario Ferrara. Le motivazioni depositate dal collegio presieduto da Claudio Tringali, ribadiscono le circostanze […]

Articolo precedenteNapoli, anche palloncini azzurri al funerale del ladro ucciso dall'avvocato
Articolo successivoUcciso per un debito non pagato: la Cassazione annulla la condanna per Sorriento