Come arredare un bagno

Quello di arredare un bagno può essere un problema di non facile soluzione. Se si tratta di una ristrutturazione, probabilmente saremo costretti a dover gestire spazi piccoli e angusti. Se siamo invece nella fase di progettazione dei servizi, , al contrario, è la vastità delle scelte possibili a frenare la nostra immaginazione: stile classico o moderno? Eclettico o minimale? Abbiamo provato a raccogliere alcuni consigli, allo scopo di aiutarvi nella scelta, così come nella disposizione, dell’arredo del vostro bagno.

L’ambiente più importante della vostra casa

Il bagno è la prima camera che si visita al mattino, così come l’ultima, alla sera, prima di andare a dormire. Concepire un ambiente rilassante per il vostro bagno può significare creare uno spazio dove annullare lo stress accumulato durante la giornata appena trascorsa, oppure un’oasi tranquilla in cui costruirsi, nella propria intimità, la serenità di cui si ha bisogno prima di affrontare una nuova giornata. Scegliere arredo bagno con molta cura può avere impatto sul umore durante giornate di stress.

Come arredare un bagno piccolo

È quindi importante, innanzitutto, che nel proprio bagno si stia comodi. Comodità che negli spazi piccoli si traduce in funzionalità. Non è infatti d’obbligo rinunciare alla propria comodità solo per esigenze di spazio: l’importante, è sfruttarlo bene. Una doccia con cabina angolare e porte scorrevoli è l’ideale per risparmiare centimetri preziosi: l’ingombro è di meno di un metro per lato, e la installeremo sul lato corto della stanza, in modo da ottimizzare lo spazio a disposizione. Ci è possibile anche di scegliere di posizionare il piano doccia al livello del pavimento (quindi non sopraelevato, come è più comune): se si accompagna questa soluzione ad un box trasparente, poi, l’ingombro dello spazio doccia sembrerà ancora minore al nostro occhio.
È consigliabile organizzare lo spazio piccolo di un bagno dividendolo in due,:da una parte i sanitari, dall’altra la doccia e la specchiera. Ragionando sempre in termini di ottimizzazione dello spazio, è possibile installare, sopra i sanitari, delle mensole, da usare come ripiano; per gli asciugamani e la carta igienica possiamo chiedere l’aiuto di un fabbro artigiano, che realizzerà eleganti porta asciugamani e porta rotoli da parete, in modo da evitare l’ingombro di quelli tradizionali da terra.

Come arredare un bagno rustico

Se si vuole scegliere uno stile rustico, il bagno in muratura è la scelta migliore da fare. Un bagno rustico può essere arredato con vasche freestanding e sanitari dalle forme ovali, che per la loro stessa forma danno l’effetto di un ambiente armonioso e arioso. La scelta della specchiera deve essere ovviamente ricercata: una in legno con top in marmo, e magari con arricchimenti di maioliche, può essere il giusto compromesso per dotare un ambiente rustico di una certa eleganza.

Come arredare un bagno moderno

In un bagno di stile moderno bisogna riuscire a far convivere le cromie più accese con quelle neutre. È importante che l’arredo rispetti forme lineari, in modo da risultare sempre moderne, mentre possiamo lasciare alle decorazioni e agli accessori (che di certo sono meno dispendiose e più facili da sostituire rispetto ai mobili di arredo) il ruolo di marciare coi tempi, aggiornandoli anche annualmente.
Per i pavimenti e i sanitari utilizzare il bianco è pressoché d’obbligo; le rubinetterie lucide e cromate ben si accostano al bianco in un ambiente moderno.
Ruolo fondamentale nell’arredo di un bagno moderno spetta agli specchi: possiamo sceglierne un modello innovativo, alto e stretto, così come possiamo posizionarne di più piccoli, disposti in maniera sfasata. Nell’ultimo caso, possiamo assecondare il gioco di forme e di colori che questi blocchi-specchio, secondo le varie altezze in cui sono disposti, rimandano con le piastrelle del lato opposto: scegliamo delle piastrelle con decorazioni essenziali ma vivaci, sempre ricordando di spezzare, di tanto in tanto, la multicromia con il bianco.

Scegliere il parquet per la pavimentazione del nostro bagno

È possibile scegliere un pavimento in parquet, opzione che sta diventando di grande moda. Questo successo è da attribuire non solo alla tradizionale affidabilità e bellezza di questo tipo di pavimentazione, ma anche al fatto che è semplice da pulire, rendendolo ideale per un ambiente in cui la cura dell’igiene è fondamentale. In più, il parquet di recente fabbricazione è trattato con una particolare resina impermeabile, che ne assicura la capacità di conservarsi nel tempo, resistendo ai danni dovuti alla capillarità dell’acqua, oltre che ai normali segni del tempo.