Mafia, corruzione negli appalti dei rifiuti: arrestati boss, imprenditori e anche un giornalista nel Catanese

Imprenditori, funzionari amministrativi e elementi di vertice dei clan "Cappello" e "Laudani" di Catania, e perfino un giornalista locale coinvolti nella illecita gestione della raccolta dei rifiuti, nei comuni di Trecastagni, Misterbianco e Aci Catena, con diramazioni nella Sicilia Orientale. Sono questi i destinatari di una ordinanza di custodia cautelare decisa dal tribunale di Catania […]

Articolo precedenteNapoli, agguato fallito a Forcella: la vittima si rifugia in un portone
Articolo successivoCamorra, maxi blitz a Ponticelli: 23 arresti nel clan De Micco