Napoli, agguato fallito a Forcella: la vittima si rifugia in un portone

Agguato mancato a Forcella l’altro pomeriggio. E’ accaduto in vicoletto San Giorgio ai Mannesi, a pochi passi da via Vicaria Vecchia. Tre killer armati di pistola hanno fatto fuoco a ripetizione contro la vittima designata. Ma l’uomo è riuscito a schivare i proiettili infilandosi in un portone chiudendolo.
A quel punto i tre sicari hanno preferito darsi alla fuga. la polizia arrivata sul posto avvertita dagli abitanti della zona attraverso una telefonata anonima ha recuperato sul posto ben dieci bossoli calibro 9×19. La vittima mancata, un incensurato che abita nella zona e che non ha alcun contatto con la criminalità organizzata, è stata ascoltata a lungo in  Questura. Ha riferito di non conoscere ne le persone che hanno tentato di ucciderlo ne il motivo.
Gli investigatori non escludono un scambio di persona. Ma il volume di fuoco elevato non lascia spazio a dubbi. L’uomo è scampato di certo a un agguato mortale. Gli inquirenti stanno scavando  nei suoi contatti e anche nel suo passato. Hanno ascoltato anche alcuni familiari. Nei prossimi giorni saranno riascoltati così come  le persone che lo conoscono. Si stanno battendo tutte le piste. Non si esclude ne quella personale ne quella che la vittima mancata abbia potuto vedere qualcosa che non dovere e quindi un testimone scomodo da eliminare. Forcella negli ultimi mesi è diventata di nuovo teatro di stese e mancati agguati da parte di esponenti del clan Mazzarella che stanno cercando di imporsi nella zona. N
on a caso pochi giorni prima del mancato agguato dell’altro pomeriggio due colpi di pistola  erano stati esplosi tra via Vicaria Vecchia e vico dei Zuroli, nei pressi dell’abitazione di alcuni pregiudicati riconducibili ai Giuliano. Vicoletto San Giorgio ai Mannesi dista appena una ventina di metri.