Benevento, De Zerbi: ‘Sconfitta che brucia, ma continuiamo a lavorare’

“Questa sconfitta brucia. E’ un vero peccato perche’ ci eravamo portati in vantaggio, ma poi la gara bisogna leggerla e noi non siamo stati in grado di farlo. I presupposti per la salvezza comunque ci sono. Noi le partite ce le giochiamo, ma purtroppo le perdiamo. Mi spiace che le partite si risolvano sempre a nostro sfavore solo per episodi. Bisogna rimboccarsi le maniche e continuare a lavorare perche’ in questo momento a Benevento la situazione e’ questa”. Questo il commento amaro rilasciato dal tecnico dei sanniti, Roberto De Zerbi, ai microfoni di Sky Sport, dopo la sconfitta casalinga contro la Spal.
“Dopo il pareggio degli avversari abbiamo fallito il secondo gol e subito dopo siamo andati in svantaggio – ha continuato -. Poi da li’ abbiamo ancora creato ma abbiamo probabilmente subito psicologicamente lo svantaggio e negli ultimi quindici minuti di gara non siamo piu’ riusciti a giocare come avremmo dovuto”. L’allenatore dei campani poi risponde cosi’ a chi gli chiede se il mercato di riparazione potra’ essere utile per risollevare le sorti della sua squadra. “Non so cosa si fara’ perche’ di questo si occupera’ la societa’.
Io conosco pero’ il lavoro che facciamo in settimana e dispiace che nonostante l’impegno si raccolga poco e nulla”. Infine, De Zerbi conclude spiegando come il Benevento potrebbe uscire da questo momento negativo e rincorrere la salvezza, ormai sempre piu’ lontana. “La mia spinta proviene dalla speranza di fare qualche vittoria di fila per poi vedere quanto saremo distanti dalle altre. Io non colpevolizzo nessuno e sono il primo a mettersi in discussione, adesso dobbiamo continuare a lavorare”.