‘Ndrangheta arrestato in Germania il boss latitante Antonio Strangio

Latitante dal 2012, nei giorni scorsi è stato arrestato in Germania Antonio Strangio, 38 anni, legato alla ‘ndrina ‘Pelle-Vanchelli’ di San Luca. E’ stata la polizia tedesca ad arrestarlo su indicazione dei carabinieri di San Luca, eseguendo un mandato di arresto europeo emesso a settembre dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria. Noto anche come ‘u meccanicu’, Antonio Strangio è stato localizzato a Moers, vicino a Druisburg,
Teatro della strage di Ferragosto del 15 agosto 2007 costata la vita a sei persone. Alla cattura si à giunti grazie ad una serie di accertamenti condotti dai carabinieri su utenze contattate in passato e domicili in cui aveva trovato ospitalità sia in Italia che all’estero. Grazie all’Interpol, e alla collaborazione della polizia tedesca, Strangio è stato catturato nei giorni scorsi e si era reso latitante dopo che si era sottratto alla misura cautelare a cui era sottoposto ed era ricercato anche per una condanna di intestazione di beni fittizia.