Salerno, giallo sulla morte di un 13enne in ospedale: aperta un’inchiesta

La Procura di Salerno ha aperto un’inchiesta sulla morte di un un adolescente di tredici anni morto ieri mattina all’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno, ma, al momento, non si conoscono le cause. Lo scorso 23 dicembre, il ragazzino, Alessandro C. residente a Pellezzano, e’ stato accompagnato dai genitori al pronto soccorso del nosocomio salernitano per un’allergia ad un medicinale assunto poco prima. Il medico di guardia del pronto soccorso pediatrico, effettuati tutti gli esami, lo ha rimandato a casa prescrivendo cure. Il giorno di Natale, poi, il bambino ha avvertito nuovamente un malore. Con un’ambulanza del 118 e’ trasportato all’ospedale.
Li’, stando a quanto si apprende, i sanitari hanno rilevato un valore altissimo della glicemia. La sera, le condizioni del ragazzino sono peggiorate. Il 13enne e’ stato trasferito nel reparto di rianimazione, dove e’ rimasto fino a questa mattina, quando il suo cuore ha smesso di battere. I genitori avrebbero gia’ sporto denuncia alla Questura di Salerno. Intanto, il direttore generale dell’azienda ospedaliera universitaria, Giuseppe Longo, ha avviato un’indagine interna per verificare quanto accaduto.