A quattro giorni dal debutto ufficiale in un ‘affollato Giardino D’Inverno all’Hotel Stabia una delle sei liste civiche , Stabia è , sembra intenzionata a lasciare la coalizione per moderata per allearsi con il centro destra di Gaetano Cimmino. A quanto pare l’avvocato Massimo Bonifacio ha lasciato il gruppo portando con se il simbolo di “Stabia è ” .  Se così fosse l’altro esponente di Stabia è , Nino Giordano, resterebbe in coalizione ma orfano del simbolo. La “quercia” tanto celebrata, solo qualche giorno fa, anche  dal Consigliere Regionale Pasquale Sommese  con un post su Facebook è già costretta a fare i conti con più di un mal di pancia. “Sabato a ‪‎Castellammare‬ di Stabia – scriveva Pasquale Sommese- abbiamo ufficialmente presentato l’alleanza dei ‪ moderati‬. Sei liste civiche di ispirazione centriste con l’obiettivo di dare realmente voce alle esigenze della ‪‎città‬ aperte al dialogo con i partiti tradizionali. “Area civica stabiese” riunisce in una “quercia” le forze di Stabia Popolare, Cittadini per Castellammare di Stabia, Città futura, Stabia è, Agenda Social e Stabia in progress”. Da oggi salvo smentite la quercia resta con soli cinque rami.

Longobardi