Si svolgeranno nella mattinata di domani, alle 10, i funerali della piccola Maria Ungureanu, la bimba di nove anni di origini romene, prima violentata e poi uccisa a San Salvatore Telesino, in provincia di Benevento. Le esequie, dopo una breve sosta del feretro in chiesa, saranno officiate in piazza Salvatore Pacelli, a poca distanza dal resort nella cui piscina fu rinvenuto, nella notte tra domenica e lunedì scorsi, il corpo senza vita e nudo della bambina. Il dissequestro della salma è stato disposto dai magistrati della procura sannita che stanno coordinando le indagini condotte dai carabinieri. A concelebrare i funerali, con il parroco della chiesa Santa Maria Assunta, don Franco Pezone, il vescovo della Diocesi di Cerreto Sannita, Telese Terme e Sant’Agata de’ Goti, monsignor Michele De Rosa. Domani, per disposizione del sindaco Fabio Romano, sarà anche proclamato il lutto cittadino, con la chiusura di tutte le attività commerciali e la sospensione delle attività pubbliche, e sarà l’amministrazione comunale a farsi carico delle spese funerarie. Proseguono intanto le indagini per far luce su quanto accaduto. Dopo aver ascoltato una serie di testimoni e aver eseguito decine di rilievi, l’unico indagato resta l’operaio romeno, Daniel. Tra qualche giorno dovranno essere noti gli esami degli specialisti del Ris di Roma effettuati sugli indumenti di Maria per stabilire la presenza di altre persone grazie alle tracce di Dna.

Redazione Cronache della Campania