Ha fatto a pezzi le suppellettili della casa, cospargendo di benzina una vettura parcheggiata davanti a casa minacciando di darle fuoco, fino a dire di essere pronto a fare saltare il palazzo usando la bombola di gas della cucina. Tutto perché la madre non gli voleva dare soldi, che gli servivano per comprare della droga. I carabinieri dell’aliquota radiomobile di Torre del Greco , intervenuti d’urgenza in vico Trotti, hanno bloccato e arrestato un ventottenne già noto alle forze dell’ordine (del quale non sono state fornite altre generalità). E’ accusato di estorsione in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale. In sede di denuncia la madre ha riferito che da mesi era bersaglio di minacce e percosse da parte del figlio. Il giovane, dopo le formalità di rito, è stato portato nel carcere napoletano di Poggioreale.

Ciro Serrapica