I Carabinieri della compagnia di Battipaglia, in provincia di Salerno, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip di Salerno su richiesta della Procura, nei confronti di una 31enne gravemente indiziata del delitto di prostituzione minorile. La donna avrebbe fatto prostituire la figlia 12enne. Le indagini condotte dai Carabinieri di Battipaglia anche mediante intercettazioni hanno permesso di accertare che la donna, da giugno a settembre 2016, ha organizzato la prostituzione della figlia adolescente conducendola con sé ad appuntamenti finalizzati al compimento di atti sessuali e offrendola ripetutamente a un anziano dal quale riceveva in cambio modeste somme di denaro, tra i 5 e i 15 euro. La donna contattava al telefono l’anziano spacciandosi per la figlia minorenne, imitandone la voce, e offrendosi di incontrarlo nella sua abitazione per compiere atti sessuali.

Redazione Cronache della Campania