Gragnano: domani parte lo sfratto per morosità del parcheggio di piazza Aldo Moro

C’è grande attesa a Gragnano per lo sfratto del parcheggio comunale di Piazza Aldo Moro. Dopo circa trenta anni di proroghe di contratti da domani dovrebbe essere esecutivo lo sfratto stabilito dai commissari prefettizi nei confronti della società che fa capo a Giuseppe Di Ruocco famoso impresario musicale col nome di Gianni Rossetti noto in città come ‘o cinchetell. Il condizionale è d’obbligo perché la storia degli sfratti del parcheggio che si trova a due passi dal comune e in pieno centro cittadino si sta ripetendo da tempo e nonostante le varie promesse dal parte delle ultime amministrazioni che si sono succedute a Gragnano nessuno ha mai avuto il coraggio di dare esecuzione allo sfratto. Il parcheggio di piazza Aldo Moro venne dato in gestione a una cooperativa negli anni Ottanta e da allora grazie a una serie di proroghe e cambiamenti societari è stato sempre nelle stesse mani. All’ufficio economato del comune di Gragnano si sono persi i conti di quanti pigioni arretrati ci sono da parte delle varie società che hanno gestito il parcheggio. Da domani, o forse dai prossimi giorni, invece dovrebbe avvenire. La cosa viene vista come una liberazione da parte di molti cittadini e come un vero segnale di cambiamento da parte dell’amministrazione Cimmino che ha tra le mani altre “patate bollenti” in materia di sfratti e abbattimenti di opere abusive. Ma il segnale che verrebbe dato con il parcheggio di piazza Aldo Moro sarebbe veramente importante. I cittadini aspettano con ansia.

Contenuti Sponsorizzati